giovedì 31 maggio 2007

esperimenti con la resina poliestere


Se trattata con le dovute maniere, la pittura sui sassolini può durare molti anni,ma capita che nell'uso quotidiano di certi oggetti, (come anelli o collane) la vernice ripetutamente graffiata cominci a scrostarsi. Questa attenzione per il prodotto,mi ha indotta a cercare un sistema valido per la conservazione del dipinto. Anni fa, in una fiera ho visto degli oggetti fatti includendo fiori secchi in una resina trasparente e durissima. ho trovato la cosa mooolto interessante, ma l'autrice non ha voluto svelarmi i segreti di quel materiale.
ovviamente mi sono data da fare per scoprirli da me... è una resina poliestere tipo vetroresina, purtroppo piuttosto tossica da trattare tra le mura di casa.. mi sono costruita degli stampi con un foglio di acetato in mancanza di contenitori adatti, in silicone...il risultato con gli anelli è stato interessante! ...la marmorina ricoperta resterà intatta nei secoli dei secoli, la resina è durissima, (ho provato a segarla e trapanarla..)trasparente e lucida, ma toglie il senso di tridimensionalità al dipinto, lo fa sembrare..sott'acqua..

2 commenti:

Elena ha detto...

Maròòòò
Dona!!!
deo scrivere qui il mio commento per il muro dipinto!!
Che bellezza!
Ho sempre ammirato il coraggio di pittare muri che avete avuto voi di casa Coceani!!
In casa ia no si poteva fare....nemmeno scegliere la carta da parati non potevo......
Sarà per quello che sfogo la mia creatività in piccolo.....ma anche tu!!
E allora come si spiega?
Voglio un muro pure ioooooooooooo

Dona ha detto...

hehehe..il bello di avere una soffitta di cui nessuno vuole occuparsi è che puoi farne ciò che vuoi!...
in questo caso..prima il mio"studio" poi stanza degli ospiti
:-D GLI OSPITI ADOOORANO QUELLA STANZETTA!!!