domenica 26 agosto 2007

AMILOIDOSI:questa sconosciuta

Le condanne a morte non vengono solo dal sistema giudiziario, ma anche dalla natura stessa.

Mia sorella Licia si è data tanto da fare per salvare la vita di Din, sulla cui testa pende ancora la pena di morte, ora però deve darsi da fare per salvare la sua perchè sfortunatamente si è ammalata di una malattia rara che si chiama "amiloidosi".

Nell'amiloidosi, l'organismo produce proteine anomale che si depositano in vari tessuti sotto forma di accumuli che vengono chiamati fibrille o amiloide
Il progressivo accumulo dell'amiloide provoca un danno degli organi coinvolti e causa i sintomi della malattia.
Quando subentra la degenerazione degli organi colpiti, la cura può essere solo il trapianto.

Benchè questa sia una malattia rara, ci sono più di venti tipi di amiloidosi, ciascuno causato da una diversa proteina che forma le fibrille.
La terapia è volta a ridurre ed annullare la produzione della proteina in causa, per questo motivo, le cure sono radicalmente diverse nei diversi tipi di amiloidosi.
Licia attualmente si sta sottoponendo ad una dialisi del midollo spinale.
Attraverso questo trattamento vengono estratte dal suo midollo spinale le cellule istaminali che permetteranno la riparazione di organi e tessuti colpiti.
La cura è alquanto pesante, comporta chemioterapia, azzeramento delle difese dell'organismo, isolamento di settimane, trapianto del midollo e tanta pena fatica e sangue.

Così dopo la trepidante attesa per la sorte di Din, è ora di gridare "FORZA LICIA! SIAMO TUTTI CON TE!"
Non possiamo fare nulla per alleviare la tua sofferenza, la stanchezza e lo sconforto di certi momenti se non sostenerti con un pensiero positivo che ti avvolga anche mentre stai in isolamento.
sursum corda stella!

2 commenti:

Elena ha detto...

Chè dire?
Licia ha una grande fortuna,un marito ed una famiglia che l'hanno sempre sostenuta e voluta bene.
In questi momenti chi ti stà accanto è un'ancora di salvezza per sopportare le difficoltà.
Anche se sei lontana dona,datti da fare,innonda tua sorella di e-mail positive,di articoli allegri,di libri e film da consigliare per la sua salute dell'anima.
In bocca al lupo Licia!!
Un abbraccio Elena

Scarabocchio ha detto...

Forza Licia, anche io sono con te...
...un pò avvilita per questa notizia ma ci sono!!!