domenica 28 agosto 2011

Ritratto del padre

Il ritratto più recente mi è stato commissionato da un compaesano, un Cividalese contattato tramite facebook e poi conosciuto al Palio di San Donato a Cividale :-)
Nel limite del possibile faccio del mio meglio, l'unica cosa che mi serve è un'immagine nitida del soggetto... in questo caso, Gianluigi mi ha inviato la scansione di una vecchia immagine del padre sedicenne...
per avere maggiori dettagli e cogliere al meglio la particolarità della persona da ritrarre, ho ingrandito l'immagine ed aumentato un po' il contrasto...non so se era il caso, ma per alcuni particolari mi ha aiutato...


Subito avevo lasciato lo sfondo bianco così il ritratto spiccava di più, ma Gianluigi forse preferiva quell'aspetto più anticato, del ritratto originario...in questo caso potevo solo modificare un po' lo sfondo o avrei rischiato di rovinare tutto il lavoro, ma alla fine con il vetrificante non proprio limpidissimo sfondo e ritratto si sono uniformati.

beh..non è bello far piangere le persone, ma in questo caso mi ha fatto piacere sapere delle lacrime di commozione, che la madre di Gianluigi ha versato vedendo il ciondolo con questo ritratto.. :-)

4 commenti:

Elena ha detto...

Dona.....tu sei un genio!!Decisamente incompreso!!

Anonimo ha detto...

Gent.ma Donatella,
non sono affatto sicura che il mio nome Ti sovvenga,
tuttavia se ciò può aiutarTi a ricordare, mi omaggiasti con uno splendido
ritratto del personaggio Parnassuss, circa un'inverno fa. Ammirando l'esito SQUISITO di quest'ultimo....Potrei
commissionarTene un'altro, di genere completamente diverso???


Spero vorrai accordarmi, anora una volta,il Tuo generoso assenzo!!!:D:D:D

ELISABETTA

Dona ha detto...

certo Elisabetta! ...non ci si può dimenticare di te! ;-) Chi mi chiede ritratti entra a far parte della mia memoria a lungo termine :-D
chiedi pure e ti sarà dato!(nel limite del possibile) il mio indirizzo mail è sempre lo stesso: artedona@hotmail.it
Ciao a presto!

Scarabocchio ha detto...

Wow, stupendissimo!
Una minuziosa e fedele microriproduzione che, è vero, commuove anche chi non è principalmente coinvolto nel ricordo!