mercoledì 3 agosto 2011

cavalli ed altro per il palio

Per esigenze "storiche", gli oggetti destinati al palio di San Donato devono essere fatti con materiali che siano stati reperibili anche in epoca medioevale...sassi e corde erano più che disponibili...i buchi nei sassi sicuramente non li facevano con il trapano...ma ce la facevano in qualche modo e il colore..beh, lì ho barato un po', sostituendo le tempere con le vernici per evitare che i dipinti svaniscano troppo presto...



oibò!..Non posso stendere il vetrificante finale per proteggere i dipinti, ma ho escogitato un piccolo espediente per poter almeno mettere in risalto il disegno rendendo più scuro il fondo del sasso, basta un velo di cera d'api, reperibile all'epoca.. (una spruzzata di comune spray per mobili) tanto per mantenere un velo di "effetto umido".
















..polsino da uomo con "serpenti" intrecciati su marmorina grezza

un polsino con cavallo bianco su marmorina verde, per un amico che al palio dell'anno scorso ci ha fatto compagnia ed omaggiate con bellissimi manufatti in legno ;-)


...e cavalli assortiti che sono sempre fra i più richiesti. :-)

1 commento:

Scarabocchio ha detto...

Quanti bei lavori: certamente avranno avuto il successo meritato, lì al Palio!
Ottimi gli espedienti escogitati per la realizzazione dei manufatti, però... quanta rigidità!
E' vero che deve essere una rievocazione quanto più fedele possibile, ma di certo non è che si può stare lì a guardare il capello: vi è stato permesso di fare almeno una doccia al giorno, o dovevate riprodurre fedelmente anche certi "limiti" di quei tempi??? ^^